Agosto finisce col maltempo!

Buona giornata a tutti. Ci attendevano una riscossa estiva ad Agosto, dopo due mesi quasi mai stabili , ma alla fine Agosto è forse il mese che al nord Italia ha deluso di più proponendoci a più riprese transiti di perturbazioni e affondi freschi. Il risultato è stato di avere un clima spesso inaffidabile e frequentemente fresco per il periodo.

Per non farci mancare nulla il mese ha deciso di chiudere col botto portandoci una nuova perturbazione,attesa domani domenica, che stavolta porterà maltempo su tutta l’Italia.

L’ingresso dell’aria fredda da nord è stavolta da paura, non tanto per il raffreddamento che porterà al seguito che sarà tutto sommato lieve rispetto alle termiche attuali, ma per la violenza di irruzione da nord. L’aria fredda in quota irromperà direttamente dalle Alpi e andrà in 24-48 ore ad interessare più marcatamente le zone del centro-sud Italia con effetti marcati sulle aree affacciate al mar Adriatico.

Avremo quindi un repentino peggioramento e poi un veloce miglioramento atmosferico, quindi la perturbazione ,per quel che riguarda la nostra provincia, promette di essere violenta ma molto veloce al transito. Probabilmente ben peggiore la sorte per il nordest e soprattuto per le zone centrali e del sud che verranno interessate oltre che da temporali forti per più tempo da un brusco calo termico.

Nella mappa sotto del modello LAMMA su base ECMWF si nota l’ingresso da nord dell’aria fredda a irrompere prima sul nord Italia e poi sul centro Italia.

Per la provincia , il fronte dovrebbe attivarsi sui rilievi dal tardo pomeriggio di domenica e poi interessare le pianure verso l’inizio serata. In tarda serata il fronte dovrebbe aver già abbandonato la provincia, sostituito da forti venti da nord. Prestare quindi attenzione sui crinali alpini, alte valli bresciane e alto Garda per i possibili forti rinforzi di ventilazione. Il fronte atteso in serata dovrebbe portare a fenomeni localmente di forte intensità, accompagnati da forti raffiche di vento. Non sono da escludere anche rovesci sparsi localizzati fra la notte e il primo mattino, anche se la probabilità in questo caso appare ben più bassa. Sotto vediamo la proiezione del nostro modello col transito del fronte fra il tardo pomeriggio e la sera(fra le ore 17 e 23 locali)

Comunque il maltempo si manifesterà già dalla tarda serata odierna sui rilievi con rovesci e temporali in possibile estensione nella notte anche ad aree dell’alta pianura.

Si può proprio dire che l’estate 2014, che è bene ricordare finisce il 31 agosto dal punto di vista meteorologico, ci lascerà cosi come è stata nel complesso, con una perturbazione.

Mattinata da ottobre

Giornata partita quasi ovunque sotto la pioggia battente.

Ecco dalla nostra mappa una panoramica delle temperature registrate ora dalle nostre stazioni.

realtime oggi

 

Temperature che non sono propriamente tipiche del periodo. Sul fronte precipitazioni spiccano i dati di Villa Carcina attualmente sui 75mm odierni e di Provezze di Provaglio fermo ora a 64mm. Tutta la fascia prealpina e pedemontana conta accumuli superiori ai 20mm. meno piogge per ora su est provincia, fascia alpina e bassa pianura.

le precipitazioni dovrebbero finire ovunque dalle 13 in poi per poi riprendere vigorose sulle Alpi e Prealpi in serata per il transito di un fronte temporalesco.

L’estate che non ti aspetti

Anche oggi sul bresciano sembra una giornata da ottobre, basta vedere questo scatto della webcam presa da Gussago da una delle stazioni della rete di Meteopassione per capire con che tempo abbiamo a che fare in questi giorni.

 

Il responsabile tel tempo instabile sul nord Italia è un sistema depressionario centrato sulla scandinavia che determina un flusso di correnti atlantiche che lambisce il nord Italia. L’alta pressione delle Azzorre rimane confinata in Atlantico mentre un’area di alta pressione difende il tempo sul centro sud Italia, alle prese invece con tempo stabile caldo e soleggiato. Noi invece dopo una breve parentesi di clima poco nuvoloso e tempo gradevole abbiamo dovuto sopportare l’ennesimo transito di perturbazioni. Fra ieri e oggi alcune stazioni della provincia hanno accumulato valori compresi fra i 50 e 80mm, soprattutto nelle zone di pianura e fascia prealpina. In alta montagna e valle le piogge sono state meno intense. Le temperature rimangono basse. I risvegli con termiche prossime ai 15 gradi un po ovunque ci portano ad un clima non proprio da terza settimana di agosto. Se guardiamo cosa succede in Europa ci accorgiamo che comunque l’Estate è latitante in buona parte del continente. Soprattutto l’Europa centro occidentale e la zona Scandinava sono alle prese con un inizio oramai autunnale. le Alpi in questo senso riescono ancora a difendere l’Estate su 3/4 dela penisola. Probabilmente senza questo baluardo al nord Italia avremmo a che fare con termiche ancora più basse di quelle attualmente registrate.

Cosa ci dobbiamo aspettare in quel che rimane di Agosto? nel breve ci attendiamo un passaggio perturbato fra serata e nottata, che localmente potrebbe portare anche a fenomeni di moderata intensità. Poi probabilmente ci sarà una pausa della fenomenologia fino a venerdì giorno in cui si aspetta il transito di una nuova perturbazione, probabilmente a cavallo fra venerdì e sabato.

Il seguito sembra destinato al bel tempo. I modelli al momento disegnano una quadro stabile e termicamente estivo senza eccessi da domenica a probabilmente mercoledì 27 agosto compreso. Oltre tale data l’attendibilità dei modelli diventa scarsa e la tendenza del tempo diventa poco attendibile (infatti i due principali modelli meteorologici cominciano a discostarsi troppo sulle previsioni).